USA, RAGGI A MICROONDE PER SCOTTARE I MANIFESTANTI

Le armi a microonde hanno una storia non recentissima: immediatamente dopo la seconda guerra mondiale se ne ipotizzò l’utilizzo per il controllo delle menti e altri impieghi che apparivano all’epoca fantascientifici.

I primi a sperimentare le microonde in modo più sistematico furono i russi. La CIA riporta un episodio che aprì la strada agli studi americani sulle microonde. Negli anni ’70 l’ambasciata americana a Mosca fu sottoposta a un bombardamento a microonde. In tale occasione i servizi segreti russi adottarono un piano a lungo termine per indebolire l’apparato diplomatico statunitense presente a Mosca. Attraverso un’esposizione prolungata a microonde a bassa intensità, i diplomatici americani subirono pesanti danni fisici e psicologici. Oltre all’insorgere di diverse forme di cancro sono stati documentati casi di problemi psicologici e cognitivi. I tessuti umani possono essere, infatti, gravemente danneggiati dalle microonde a diversi livelli: dall’insorgere di tumori a malattie della pelle, da impotenza a indebolimento delle difese immunitarie, fino a effetti sul sistema nervoso centrale capaci di provocare amnesie, demenza, sindromi depressive, paranoia ecc.

   In base a questi effetti è stato più volte ipotizzato un  loro uso segreto per l’indebolimento delle masse.

   L’articolo che c’è qua sotto preso dal sito www.eilmensile.it/2012/03/14/usa-raggi-a-microonde-per-bruciare-i-manifestanti/ e pubblicato in Italia nel sito www.resistenze.org dimostra che certi argomenti non sono più segreti e che l’utilizzo di queste armi per motivi di “ordine pubblico” è in stato profondo avanzamento.

 

   Nell’attuale fase di decomposizione della capitalista in cui le due classi fondamentali e antagoniste della società si confrontano senza riuscire per il momento a imporre la loro risposta decisiva, la storia non può certo fermarsi. Il capitalismo, come per tutti gli altri Modi di Produzione che lo hanno preceduto, non può certo congelare la vita sociale. Mentre le contraddizioni del capitalismo in crisi non fanno che aggravarsi, l’incapacità della borghesia di offrire la minima prospettiva per l’insieme della società così come l’incapacità momentanea del proletariato non può che sfociare in un fenomeno di decomposizione generalizzata, d’incancrenimento generale della società.

 

   Ora il capitalismo nel tentativo di sviluppare una coesione sociale della società, sviluppa e accentua il controllo sociale di essa. E dentro questo quadro che si riesce a capire lo sviluppo di questo tipo di armamenti.

 

 

 

 

 

 —————————————————————————————————————————————————————————

 

Usa, raggi a microonde per scottare i manifestanti

 

Enrico Piovesana

 

15/03/2012

 

La libertà di manifestazione negli Stati Uniti è sempre più a rischio, a giudicare dalle nuove leggi sull’ordine pubblico e dai nuovi sistemi d’arma “non letali” per il “controllo delle folle” che il Pentagono continua a pubblicizzare.

 

Nei giorni scorsi è stata organizzata nel poligono militare di Quantico, in Virginia, una nuova presentazione alla stampa del sistema di deterrenza attiva “Silent Guardian”, prodotto dall’azienda Raytheon per il Programma armi non letali del dipartimento della Difesa.

 

Si tratta di un raggio di microonde che viene sparato da una parabola montata su camion o su un blindato contro i dimostranti, causando nei loro corpi un superficiale ma insopportabile bruciore che li costringe a disperdersi.

 

L’effetto cessa appena i soggetti colpiti escono dal raggio d’azione delle onde e, secondo i progettisti, non causa nessun danno fisico permanente, poiché la frequenza è così debole (95 gigahertz) da penetrare nell’epidermide per meno di mezzo millimetro.

 

Chi l’ha provato, ha parlato di un’improvvisa esplosione di calore avvertita al petto e al collo che spinge istintivamente a fuggire lontano, e di una sensazione di forte calore che permane per almeno dieci secondi.

 

La particolarità che rende quest’arma molto apprezzata dai teorici del “crowd control” è quello di poter essere utilizzata a lunga distanza, poiché la gittata del raggio di microonde è di oltre 700 metri. Altri sistemi non letali (taser, idranti e pallottole di gomma) sono utilizzabili solo a breve distanza.

 

Finora il “Silent Guardian” è stato utilizzato solo nel teatro di guerra afgano. O meglio, vi è stato mandato nel 2010 (montato su blindati Humvee) ma il generale Stanley McChrystal, allora comandante delle truppe Usa e Nato in Afghanistan, lo rispedì indietro perché temeva l’impatto negativo che il suo uso avrebbe avuto sulla popolazione locale.

 

Il timore (tutt’altro che infondato a giudicare dai cartelli branditi dei finti dimostranti nelle simulazioni) è che questa tecnologia repressiva finisca con l’essere utilizzata per gestire l’ordine pubblico negli Stati Uniti in occasione di manifestazioni di massa.

 

VIDEO in inglese

 

 

 

 

 

Annunci

~ di marcos61 su marzo 22, 2012.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: