SATANISTI NELL’ESERCITO USA

   Potrebbe essere una trama di un film horror ma è una realtà. Alla fine del giugno 2020 il Dipartimento di “Giustizia” USA riferì[1] che il soldato ventiduenne dell’esercito americano Ethan Melzer aveva in programma di uccidere i suoi compagni di servizio[2]. Mentre era nella sua unità militare, aveva inviato informazioni sensibili ai suoi co-cospiratori sulla sua posizione, i movimenti e le misure di sicurezza. È accusato di attività terroristiche e minacciato di reclusione a vita. La cospirazione è stata scoperta nel maggio 2020 e, il 10 giugno, Melzer è stato arrestato dall’FBI.

   A differenza di storie simili, che in passato sono state riferite esclusivamente ad estremisti islamici e simpatizzanti dell’ISIS, il sospetto era un membro di un gruppo diverso. Si chiama Ordine dei nove angoli(O9A), un’organizzazione neonazista con un’ideologia occultista[3].

   Secondo l’accusa, nel frattempo, Melzer era motivato dall’odio razziale e l’informazione è stata inviata a numerose organizzazioni estremiste, tra cui al-Qaeda.

   L’O9A ha la forma di un’organizzazione segreta, ha provato ad intorbidire le acque sulle proprie origini allo scopo di aumentare la fascinazione e l’enigmaticità emanate. Si attribuisce la fondazione dell’O9A ad un certo Anton Long[4], che per alcuni non sarebbe che lo pseudonimo di David Myatt – un eterodosso predicatore crowleyano successivamente convertitosi all’Islam radicale – ed è certo che sia avvenuta a cavallo tra la fine degli anni Sessanta e l’inizio dei Settanta in Inghilterra.

   Entro la seconda metà degli anni Settanta, complice il clima permeato dalla controcultura dell’epoca[5], l’O9A estende il proprio circuito di templi in tutta l’Inghilterra ed è una fabbrica di testi iniziatici. Ma l’acme della produzione divulgativa avviene durante gli anni Ottanta: nascita di pubblicazioni proprie, comparsa nella stampa nazionale ed ingresso nel black metal. Nello stesso decennio avviene anche il salto di qualità: l’internazionalizzazione.

   Sarà proprio nel corso degli anni Ottanta che l’O9A finirà nel mirino degli investigatori di diversi paesi, dall’Australia agli Stati Uniti. Un po’ perché le polizie dei vari paesi (in particolare dei dipartimenti che si occupano dei fenomeni settari) iniziano a leggerne i testi, restando sbalorditi della violenza dei contenuti – dall’incitamento ai sacrifici umani alla cristofobia radicale. Un po’ perché non passa inosservato il tentativo di stabilire alleanze transnazionali con le sigle più estremistiche del neonazismo, del suprematismo bianco e del nazisatanismo – da Combat 18 ad Ordine nero. Preludio di ciò che sarebbe accaduto negli anni a venire.

   L’O9A, in quanto organizzazione segreta, non rende pubblici numeri e nominativi dei membri. Sulla sua composizione esistono soltanto delle stime a cura di investigatori e scienziati sociali. Nel 1998, secondo Jeffrey Kaplan e Leonard Weinberg, l’O9A sarebbe stato un circolo quasi esclusivamente virtuale e con un pugno di membri – forse nell’ordine delle decine. Ma nel 2013 gli appartenenti alla setta sarebbero cresciuti fino a contare un minimo di duemila membri – cosa che farebbe di essa, secondo Massimo Introvigne, farebbe l’O9A la più grande organizzazione satanista del mondo[6].

  Per quanto riguarda la demografia dell’O9A, ricavata attraverso analisi induttive realizzate a partire da ricerche open source, l’identikit del seguace medio sarebbe il seguente: uomo/donna di classe media, elettore di partiti di destra/estrema destra, giovane età. Più donne che maschi. E una curiosa sovrappresentazione delle minoranze sessuali: più donne lesbiche che eterosessuali.

   L’O9A si distingue dal resto del panorama satanista anche per l’atipicità della propria struttura. Non presenta né logge né templi, ma si conforma come una sorta di banda orizzontale, denominata il collettivo, composta da cellule autonome dal nome suggestivo: i nexion. I nexion sono oggi presenti in ogni continente, incluse Asia – Mosca – e Africa – Cairo, Città del Capo –, col nexion primigenio, basato a Shropshire – cuore dell’Inghilterra – ancora attivo.

   I seguaci più atipici di Satana che il mondo conosca vantano anche un record di propensione al crimine. Ben incuneati nell’Internazionale del suprematismo bianco, in quanto alleati ferruginosi di gruppi come Atomwaffen, Azione nazionale, Combat 18 e Movimento di resistenza nordica, membri dell’O9A sono stati indiziati, accusati e condannati per gravi reati, omicidio incluso, in diversi paesi.

   L’elenco dei crimini di cui si sono resi responsabili membri o soggetti ispirati dai testi dell’O9A è piuttosto lungo e copre persino l’Italia:

  • Göteborg (Svezia), 1997. Un uomo di nazionalità algerina, Josef ben Meddour, viene ucciso nel corso di un sacrificio umano da due satanisti, che, ispirati dalla filosofia dell’O9A, hanno fondato una loro setta: l’Ordine luciferiano misantropico. Il caso fa scalpore, essendo uno dei due rei confessi un cantante conosciuto – fondatore dei Dissection –, ed è rimasto circondato da ombre – una pista legava Meddour al Gruppo Islamico Armato.
  • Fort Riley (USA), 2019. Jarrett William Smith, legato sia all’O9A sia all’Atomwaffen, viene arrestato e condannato per la distribuzione di opuscoli sulla costruzione di esplosivi artigianali e armi di distruzione di massa.
  • Londra, 2020. Dania Hussein, personaggio molto attivo nei forum online all’O9A, uccide due sorelle in quello che descriverà come un duplice omicidio necessario al compimento di un patto col Demonio.
  • Toronto, 2020. Guilherme Von Neutegem, affiliato dell’O9A, uccide a coltellate un rappresentante della comunità islamica cittadina. È inoltre sospettato di un omicidio a sfondo razziale avvenuto nella stessa area.
  • Vicenza, 2020. Il già citato Ethan Melzer, paracadutista assegnato al 1° Battaglione del 503° Reggimento di Fanteria, viene arrestato a seguito di un’indagine interna[7]. Gravi le accuse mossegli: cospirazione per omicidio – dei commilitoni – e diffusione di informazioni classificate – relative all’unità e alla sicurezza delle strutture militari. Gli accertamenti lo collegheranno ad uno dei nexion più radicali dell’O9A, il RapeWaffen, portando alla scoperta di altri militari affiliati all’organizzazione.
  • Kankaanpää (Finlandia), 2021. Un’operazione di polizia smantella una cellula di cinque persone, pesantemente armata – nel raid vengono sequestrate armi d’assalto e decine di chilogrammi di esplosivi – e ideologicamente ispirata ad Atomwaffen e O9A, accusata di pianificazione di attentati terroristici.
  • Mosca, 2021. Un’operazione antidroga che conduce all’arresto di due persone evolve in maniera imprevista[8]: i detenuti, spinti dai sensi di colpa, ammettono di essere membri di una setta legata all’O9A e di essere gli autori di un omicidio rituale di cinque anni prima, nelle foreste di San Pietroburgo, sino ad allora rimasto insoluto

   Satanisti di questo tipo sono presenti anche in Ucraina.

  È stata segnalata la presenza di combattenti di ideologia satanista nelle milizie irregolari che combattono a fianco delle forze armate ucraine. Non è dato sapere quanti volontari satanisti siano presenti nelle trincee ucraine, ci sono delle prove  (tutte da verificare ovviamente) raccolte da RIA Novosti e Komsomolskaya Pravda sul ritrovamento di templi neri fai-da-te e oggettistica satanica nelle postazioni paramilitari ucraine del Donbas[9], mentre assodati e di dominio pubblico sono i trascorsi tra l’ora defunto Battaglione Azov[10] e il duo Atomwaffen-O9A.

   Combattenti provenienti dai nexion finnici sono stati segnalati sul campo di battaglia[11], alcuni elementi dei nexion statunitensi sono stati intercettati prima che partissero al fronte – ed è legittimo chiedersi se qualcuno sia riuscito nell’impresa – ed altri, invece, sono stati ospiti agli eventi del Battaglione Azov sin dal dopo 2014 (lo stand del duo Atomwaffen-O9A è stato una presenza fissa al controverso Asgardsrei dell’estrema destra ucraina).

   Non si può parlare della presenza di satanisti nell’esercito USA senza parlare di Michael Aquino.

   Michael Aquino conobbe il satanismo quando andò a fare una visita alla Chiesa di Satana, dopo aver potuto osservare La Vey e il suo entourage satanico alle prove del film Rosemary’s Baby, nel 1968. Indubbiamente rimase affascinato dalla sua filosofia e cominciò a scrivergli…dal suo posto di ufficiale del controspionaggio dell’Esercito americano ed esperto della guerra psicologica in Vietnam.

   Gli Stati Uniti stavano, in quel periodo,  sperimentando dei sistemi d’arma ad alta tecnologia, utilizzando delle basse frequenze. Il famigerato Delgado nell’ambito del programma MK-ULTRA determinò che il “il controllo fisico di molte funzioni cerebrali è un dato di fatto dimostrato…è anche possibile creare e gestire le intenzioni…con la stimolazione elettronica di strutture cerebrali specifiche, i movimenti possono essere indotti da comando radio…con il telecomando[12].  Secondo un documento scritto dai colonnello Paul Valley e …il maggiore Aquino, intitolato From PSYOP to Mindwar: The Psychology of Victory, l’esercito statunitense aveva utilizzato un sistema d’arma operativo per mappare le menti di individui neutrali e nemici, e quindi modificarli secondo gli interessi dell’imperialismo USA. Questa tecnica sarebbe stata la causa della resa di 29.276 vietcong e soldati dell’esercito del Vietnam del Nord, tra il 1967 e il 1968. La marina degli Stati Uniti era anch’essa pesantemente coinvolta nella ricerca psicotronica[13]. Molti soldati statunitensi che prestavano servizio nella zona che divideva il Sud dal Nord Vietnam, affermarono di vedere UFO regolarmente. I Pentagon Papers rivelarono che una barriera elettronica fu posta lungo la zona di confine dalla società JASON[14].Il maggiore Aquino era uno specialista, come si diceva prima, della guerra psicologica in Vietnam, dove la sua unità era specializzata nella stimolazione via droghe, lavaggio del cervello, iniezioni di virus, impianti cerebrali, ipnosi, uso dei campi elettromagnetici ed onde radio a frequenza estremamente bassa.

   Nel 1970, Aquino fu trasferito in Kentucky, dove inaugurò una “grotta” della Chiesa di Satana e prese a tenere una fitta corrispondenza con seguaci presenti e futuri. La Vey lo autorizzò a scrivere il rituale lovecraftiano Richiamo di Ctuhilhu, cui riconobbe una valenza liturgica, e Aquino e Aquino tornò poi più volte sul pantheon di Lovercraft, a riprova di quanto il Necronomicon avesse assunto di culto sia tra i satanisti sia tra i seguaci della “luce bianca”.

   Aquino terminò un master in Scienza politiche e in seguito un dottorato presso l’University of California, a Santa Barbara. Da qui momento cominciò a trattare direttamente con il Joint Chiefs of Staff (Comitato composto dai superiori dei vari corpi militari: Esercito, Marina, Aviazione) come tenente colonnello con accesso a questioni della massima segretezza. Nel frattempo – stanco degli atteggiamenti istrioneschi e dei pregiudizi antintelluattistici di La Vey – aveva organizzato un gruppo scismatico basato su  basato su una sua personale rivelazione: il Tempio di Set.

   Per Aquino, Set rappresenta una forza della natura, non necessariamente identica al Satana della dottrina cristiana. Vale a dire che considerava Set come la personificazione non del male, bensì delle idee contrapposte a quelle della cristianità: una teologia separata, personale, che trascende la metafisica giudaica- cristiana e arriva a includere questo Principe delle Tenebre. Quindi, se anche per i cristiani rappresenta il male a causa del suo essere diverso e contrapposto, Set non ha in sé oggettivi elementi di malignità.

   Egli adottò un approccio decisamente intellettualistico al satanismo e rese noto un elenco “letture raccomandate” lungo una cinquantina di pagine. Organizzò la sua chiesa in una struttura fortemente centralizzata e chiamò alcuni ex membri della Chiesa di Satana a comporre la sua Cerchia del Nove. Conobbe sua moglie, Lilith Sinclair[15] nel periodo in cui la donna gestiva una libreria esoterica in West Fourth Street a Manhattan.

  L’interesse per l’occultismo nazista è perfettamente compatibile con la decisione di Aquino di esplorare il lato oscuro dell’esperienza umana[16]. Egli era convinto di poter “separare” agli aspetti occulti del Terzo Reich da quelli sociali, politici e criminali. A questo scopo eseguì la cosiddetta Wewelsburg Working, opera magica finalizzata a “distillare l’esperienza occulta di Wewelsburg – e quindi del centro di culto di Himmler, con tutti i suoi echi mistici – in un “generatore” di potere che, opportunamente attivato da lui stesso, potesse produrre una rinascita satanica”.

   Aquino visitò il castello delle SS in Germania nei primi anni ’80 e sicuramente restò colpito dalla fantasia occulta di Himmler, che per certi aspetti era ancora intatta e palpabile. Durante una delle visite eseguì nella torre nord un rito magico per liberare i potere di Wewelsburg sul resto del mondo: sarebbe servito ad innescare la fase successiva dell’evoluzione umana.

   Se per il razionalista La Vey Satana rappresentava “il carnale, il materiale, e gli aspetti mondani della vita”, per Aquino, invece Satana era un vero e proprio essere personale che andava adorato al posto del Dio biblico. Dopo aver invocato Satana e aver ricevuto come risposta il messaggio che trascrisse in The Book of the Coming Forth By Night e che divenne il testo fondamentale del credo (nel quale il Diavolo dichiarava di chiamarsi Set e che Satana fosse soltanto il suo epiteto ebraico), Aquino, memore della sua esperienza nei servizi segreti militari e del progetto Monarch inerente al controllo mentale, estremizzò il concetto di “egoismo animale” teorizzato da La Vey codificandolo nella cosiddetta “piccola magia nera”. La piccola magia nera, intesa a manipolare gli altri e l’universo in generale, “consiste nel far accadere qualcosa senza spendere il tempo e l’energia necessaria per farlo accadere attraverso un processo diretto di causa ed effetto”, ove Aquino intendeva l’arte della manipolazione “grazie a semplici trucchi di disinformazione fino a una manipolazione estremamente sottile e complessa dei fattori psicologici nella personalità”. A questa aggiunge una “grande magia nera” (che trae gli incantesimi dalla Golden Dawn e dagli insegnamenti di A. Crowley) legata invece a una rivisitazione del mito gnostico secondo cui il Principe delle Tenebre sarebbe un Portatore di Luce (come indica il nome Lucifero), una sorte di ribelle Prometeo che avrebbe consegnato la conoscenza agli uomini nonostante il divieto del geloso e sanguinario Dio biblico. In questo senso il “peccato originale” assume un significato opposto a quello cristiano cattolico. L’uscita dall’Eden e dall’alveo del malvagio dio biblico andrebbe interpretato come una presa di coscienza e di conoscenza dell’uomo primigenio che, grazie all’intervento del Serpente, scopre il modo per divenire egli stesso un dio, attraverso la legge Fa’ ciò che Vuoi di Crowley, intensa nel senso più alto come conseguimento della propria autentica volontà (da non confondere con i bassi istinti). In questo senso l’emancipazione dalla legge jahvista conduce l’uomo primo verso un cammino della sua stessa deificazione: ecco che l’Uomo si fa Dio.

   La filosofia setiana aspira, infatti, a conseguire un supremo autocontrollo e a ottenere il controllo della natura e degli altri mediante la piccola magia – che risente come abbiamo visto della metodologia acquisita da Aquino come appartenente dei servizi segreti militari. Il Tempio di Set rifiuta il nichilismo e l’edonismo superficiale della società moderna per privilegiare un sentiero di conoscenza: il suo ideale è “Essere è Conoscere”, che è l’opposto della filosofia orientale che ricerca invece la liberazione nei dettami mistici della Via della Mano Destra partendo dal presupposto che “Essere è Sofferenza”.

   I Setiani, sebbene credano in una divinità nel senso letterale, non adorano però Set nello stesso modo in cui i Cristiani adorano Dio: si venera Set poiché rappresenta per loro una coscienza in più profonda e la forza individuale sprigionata può renderli simili a un dio. Il fine più ultimo dei Setiani è, infatti, quello di raggiungere questa più alta consapevolezza spirituale e più profonda conoscenza del sé. Tale processo d’attualizzazione del sé è chiamato Xeper, un termine egizio che significherebbe secondo Aquino “venire alla luce”: anche per questo Lucifero come abbiamo visto, è il portatore di Luce. Così la messa nera ha varie modalità di celebrazione, mentre gli altri riti sono rigidamente definiti.

   Altri due membri del Tempio di Set erano Willie Browning e Dennis Mann, entrambi (guarda caso) anche loro ufficiali dei servizi segreti militari. 

   Il Tempio di Set non è presente solo negli Stati Uniti ma anche in Italia e precisamente a Napoli. Leo Zagami collega la soluzione del caso dell’omicidio inerente a Melania Rea al fatto che il marito Salvatore Parolisi era legato alla filiale italiana del Tempio di Set[17]. In sostanza Parolisi era un sottufficiale che si occupava dell’addestramento delle reclute del 235° Reggimento di Fanteria Piceno di Ascoli, dove lavorava Parolisi (e a Roma Cecchignola) si occupava dell’addestramento delle reclute… in particolare di donne, che a quanto sembra le serbava un addestramento davvero particolare, secondo una metodologia che sfociava nella manipolazione mentale, seguendo un protocollo molto, troppo simile al Monarch: droghe, violenze, sesso, abusi. Una testimone parlò agli inquirenti di una specie di rituale che prevedeva l’uso delle candele nere mentre la vittima era legata a letto. Se Parolisi fosse stato anche affiliato al culto satanico fondato dal colonnello Aquino, la faccenda assumerebbe dei connotati più precisi e drammaticamente più inquietanti. Se così fosse, in altre parole, sarebbe confermata la pista rituale per l’omicidio di Melania Rea, non solo per l’addestramento che era svolto nella caserma, ma anche dell’omicidio di Melania. Bisogna ricordarsi che la filiale napoletana del Tempio di Set è l’unica ufficiale presente in Italia e i suoi proseliti furono già accusati di aver organizzato una messa nera nei sotterranei dello stadio San Paolo.

   Nel mondo ci sono fin troppi nazisti (per sfortuna) che hanno approcci di tipo satanico. Per esempio, l’Universal Order di James Mason esibisce una svastica d’orientamento “contrario” che sovrasta una bilancia a due bracci. Ricordiamoci che Manson si era inciso una svastica sulla fronte, ma siccome ci aveva lavorato guardandosi allo specchio n’era venuto fuori un senso di rotazione contrario a quello voluto. James Mason (che si vanta di essere entrato nell’American Nazi Party all’età di 14 anni) utilizzò quel particolare tipo di svastica anche quando esaltò Manson come futuro Hitler e il più grande filosofo vivente. La raccolta di scritti di Manson – come i suoi pensieri su George Lincoln Rockwell e su National Socialist Liberation Front, movimento analogo all’American Nazi Party ma se possibile ancor più fanatico – s’intitola Siege. Gli inserti pubblicitari su The Black Flame la salutano come “Il Mein Kamps degli  anni Novanta”.

 Un ex membro del Tempio di Set, Ronald Barrett, ha affermato che Aquino ha incorporato nella sua organizzazione dei rituali “con forti sfumature di occultismo nazista nazionalsocialista tedesco[18]. Nel 1987 Aquino è stato accusato di pedofilia[19], abusi sui minori e pornografia infantile, ma, a causa della mancanza di prove (o, più probabilmente, della protezione di alti funzionari a Washington), la polizia ha archiviato il caso.

   Oltre alle sue attività inerenti al satanismo, Aquino continuò il servizio militare (nel 1994 gli fu persino conferita la Medaglia al merito)[20] e lavorò come professore in un’università della California. Ad un certo punto, divenne un barone scozzese[21]  e un membro onorario di un certo numero di società occulte e logge massoniche.

   Aquino è stato coinvolto nella creazione di un libretto di orientamento per i cappellani militari statunitensi, che, oltre alle denominazioni tradizionali, includeva sette sataniche e occultiste.

   Nel 1999, un certo numero di organizzazioni cristiane in America ha rilasciato una dichiarazione sulla necessità di boicottare l’esercito statunitense per il suo sostegno a varie sette sataniche[22]. Tuttavia, la loro opinione è stata ignorata. Per contrastare questa richiesta si è fatto riferimento alla Costituzione degli Stati Uniti, che vieta la discriminazione per motivi religiosi.

   Nel 2011, è stato riportato dai media che l’aviazione americana avrebbe dovuto ricevere 80.000 dollari per costruire un cerchio in stile Stonehenge per i futuri ufficiali che si identifichino come pagani, druidi e wiccan per celebrare le loro cerimonie[23].

   Il sito è stato successivamente utilizzato per insegnare la stregoneria, la “magia fatata” e i rituali vudù[24].

Alla fine del 2019, è stato istituito un gruppo di studio presso l’Accademia navale degli Stati Uniti ad Annapolis per coloro che erano interessati ai rituali satanici[25]. Ciò ha coinvolto i membri di un’altra setta, Il Tempio Satanico[26], che è descritta come un’organizzazione religiosa atea che è politicamente attiva. La setta è famosa per aver commissionato negli Stati Uniti una statua di Baphomet, con bambini in piedi su entrambi i lati, che ha causato uno scandalo.

   Tredici basi dell’esercito americano, 12 basi dell’aeronautica americana, 11 basi navali statunitensi e due basi dei marines americani, comprese le installazioni all’estero in Qatar, Giappone, Corea del Sud e diverse portaerei, hanno posti speciali per supportare le esigenze dei pagani e dei satanisti in servizio attivo[27]. C’è anche una speciale benedizione pagana per l’esercito americano e uno speciale gallone pagano.

   I veterani pagani e Wicca delle forze armate statunitensi sono membri dell’Ordine del Pentacolo, che è stato ufficialmente riconosciuto dal 2007 dal Dipartimento per gli Affari dei Veterani degli Stati Uniti.

I satanisti ricevono assistenza legale dalla Military Religious Freedom Foundation[28], fondata nel 2005. Il suo fondatore, Mikey Weinstein, ha dichiarato in uno dei suoi articoli  che le attività della sua fondazione sono rivolte contro “bande ben finanziate di mostri cristiani fondamentalisti che terrorizzano i loro connazionali americani imponendo la loro versione armata e contorta del cristianesimo ai loro inermi subordinati nelle forze armate della nostra nazione[29].

   Come mostra il caso Melzer, i membri di nuove sette spesso non sono disposti a mostrare tolleranza. Nel 2013, il Family Research Council ha pubblicato un rapporto che parlava della “crescente ostilità” al cristianesimo nelle forze armate statunitensi. Di anno in anno, il monitoraggio delle organizzazioni conservatrici negli Stati Uniti ha prodotto dati sempre più pessimistici[30]. Nell’ottobre 2017, quattro membri delle forze armate statunitensi sono stati arrestati per aver dipinto con lo spray simboli satanici su una storica chiesa cristiana nella Carolina del Sud, costruita nella prima metà del XIX secolo[31].

   Nel 2018, il comandante della Warren Air Force Base (Wyoming) ha vietato l’uso della Bibbia[32].

   Nonostante i tentativi di Donald Trump di ripristinare i valori tradizionali negli Stati Uniti, le tendenze attuali indicano un continuo decadimento della religiosità tradizionale  nel Paese che porterà inevitabilmente a un aumento di varie sette.

   Per capire la diffusione del fenomeno delle sette bisogna partire dal fatto che da quando il Modo di Produzione Capitalistico è entrato nell’epoca imperialista le crisi che sconvolgono l’andamento economico non sono più le crisi cicliche che c’erano fino alla prima metà del secolo XIX secolo (quelle studiate da K. Marx), ma sono crisi che investono tutta la società, in tutti suoi aspetti strutturali e sovrastrutturali: non solo crisi economiche ma anche crisi politiche che si hanno quando la classe dominante non riesce più a regolare con le istituzioni e con le concezioni esistenti i rapporti tra gruppi che compongono la classe dominante né a governare le classi subalterne, di conseguenza i regimi politici dei singoli paesi e il sistema delle relazioni internazionali diventano instabili e crisi culturale che si hanno quando vanno in crisi le concezioni che gestivano le precedenti abitudini, quando le idee; le vecchie concezioni muoiono e ne nascono nuove. Le sette, appunto, devono andare a coprire, nell’interesse delle classi dominanti, lo spazio che le religioni tradizionali lasciano aperto, essendo funzionali all’esigenza dell’imperialismo che vuole nel rapporto tra le classi debba prevalere i fattori di concordia rispetto a quelli del contrasto, di accordo su quelli di divisione, di compromesso su quelli di conflitto.

   Le sette sono interessanti anche per i politici dei paesi imperialisti in cerca di consensi. Una delle conseguenze della crisi è lo sviluppo delle contraddizioni interimperialiste, che porta di conseguenza a un’acutizzazione della lotta tra le differenti frazioni della Borghesia Imperialista in tutti paesi. Perciò le elezioni in questi paesi rivestono un ruolo ancor più cruciale per il rinnova delle autorità di questi Stati, dagli USA alla Russia, in quali sono tutti immersi nel processo di centralizzazione del potere, in sostanza di un fascismo sotto vesti “democratiche”. Questa centralizzazione è una tappa della controrivoluzione preventiva, serve per evitare che l’acutizzazione delle contraddizioni a causa della crisi crei le premesse che affermi la rivoluzione.

   Ora, da tempo, in tutti i paesi imperialisti sono milioni le persone che non vogliono saperne più nulla dei partiti e dei politici, che si astengono (o danno un voto di protesta), che rifiutano il sistema, le loro elezioni, il parlamento.

   Se si tiene conto che per la guerra imperialista la Borghesia Imperialista, ha bisogno non solo di ristrutturare il suo Stato, di tagliare i diritti e le conquiste che a duro prezzo il proletariato si è conquistato, ma anche di militarizzare l’economia, e per far questo deve ricorrere ad aggiustamenti selvaggi di bilancio, ma soprattutto ha bisogno in contrapposizione alla mobilitazione rivoluzionaria delle masse (anche potenziale), di mettere in campo una mobilitazione reazionaria. E nel raggiungimento di quest’obiettivo, le sette trovano uno spazio e un ruolo.

   Per il politico, in una fase di astensionismo crescente, il voto settario è particolarmente appetibile: si hanno degli elettori più che sicuri, altro che tesseramento o truppe cammellate. Si assiste così a un vero e proprio Risiko delle anime, con le sette, che in nome dell’equazione più adepti = più elettori sparano cifre sempre maggiori rispetto al vero, magari “dimenticando” di contare i fedeli in uscita.

   È in questo modo che le varie sette, spesso dietro l’innocua maschera di una buona causa, danno la scalata alle istituzioni[33].

   A corteggiare la politica porta i leader delle sette a estendere la tela della propria influenza in Parlamento. I vantaggi strategici non sono di poco conto: in un epoca di leggi a personam non sono mancate le leggi “a templum” , come quella con cui i damanhuriani hanno salvato il proprio tempio sotterraneo abusivo in Piemonte; interrogazioni e interpellanze mirate a perorare la causa della setta di turno; feroci campagne mirante a prevenire o impedire l’inserimento del reato di manipolazione mentale nel codice penale; e nemmeno mancano i tentativi di legalizzare il regime settario del lavoro nero e delle donazioni “volontarie”, con la proposta di legge sulle “comunità intenzionali”. Obiettivi che, almeno questi ultimi fanno pensare a un vero e proprio patto di solidarietà fra sette in Italia.

   Se le loro lobby approdano alla Camera o al Senato, trovando sponsor o addirittura difensori a spada tratta, non potrebbero mai essere da meno negli enti locali, dove a volte agiscono anche attraverso i propri partiti.

   Ovviamente la loro presenza non si ferma solo nella sfera politica ma anche in quella economica. Il singolo capitalista è agganciato promettendogli grandi guadagni (il paradiso per ogni capitalista) o inserendo loro seguaci nell’azienda, partendo dal fatto che un dipendente fidelizzato è un dipendente produttivo. A volte le aziende nascono direttamente nell’ambito della setta, fondate dai seguaci. Altre volte è la stessa organizzazione a creare imprese, o cooperative, per alimentare le proprie finanze (senza le quali la spiritualità settaria di solito va in panne). E come le aziende, le sette sanno bene come fare marketing. Con un vantaggio competitivo: le persone che portano lustro o pubblicità all’azienda sono a costo zero. L’adepto di successo, lo farà per ubbidienza, il vip (pensiamo a un come Tom Cruis ben noto adepto di Scientology) lo farà gratuitamente in nome della buona causa.

   Per capire come funziona, la lobby settaria è necessaria avere un quadro d’insieme. Prese singolarmente, infatti, ciascuna di esse sembra avere una propria identità, il proprio culto. Ma, poi, viste l’una accanto all’altra, emergono un’anatomia comune, un minimo comune denominatore. Un’affinità elettiva intravista nei convegni organizzati dall’una, cui partecipano rappresentanti dell’altra, e rivelatasi nelle battaglie politiche condivise.


[1] https://www.justice.gov/opa/pr/us-army-soldier-charged-terrorism-offenses-planning-deadly-ambush-service-members-his-unit

[2] https://www.repubblica.it/esteri/2020/06/23/news/usa_soldato_neonazista_stava_preparando_un_attentato_jihadista_alla_sua_unita_-259989404/

[3] L’Ordine dei Nove angoli è un gruppo occulto Satanico e della Via della Mano Sinistra con sede nel Regno Unito, ma con gruppi affiliati in varie altre parti del mondo. https://it.wikipedia.org/wiki/Ordine_dei_Nove_Angoli

[4] https://insideover.ilgiornale.it/schede/criminalita/alla-scoperta-dei-nazi-satanisti-dell-ordine-dei-nove-angoli.html

[5] Controcultura intrisa di esoterismo.

[6] https://insideover.ilgiornale.it/schede/criminalita/alla-scoperta-dei-nazi-satanisti-dell-ordine-dei-nove-angoli.html

[7] https://www.coffeeordie.com/soldier-satanic-neo-nazi-plot

[8] https://insideover.ilgiornale.it/schede/criminalita/alla-scoperta-dei-nazi-satanisti-dell-ordine-dei-nove-angoli.html

[9] https://web.archive.org/web/20220919122219/https://ria.ru/20220603/satanizm-1792956737.html

[10] https://insideover.ilgiornale.it/schede/guerra/che-cos-e-il-battaglione-azov.html 

[11] https://www.haaretz.com/world-news/europe/2019-12-12/ty-article/.premium/most-neo-nazi-music-festivals-are-closely-guarded-secrets-not-this-one/0000017f-e5e0-d97e-a37f-f7e5f4b80000

[12] http://aurorasito.wordpress.com/2013/10/26/lagenda-dello-spopolamento

[13] Behold a Pale Horse, William Cooper, Light Tecnology Press. Sedona, AZ. 1991 p. 166.

[14] Nel 1971 apparvero sulla stampa americana i testi chiamati Le Carte del Pentagono (Pentagon Papers), documenti segreti resi pubblici da Daniel Ellsberg, un vecchio analista della Rand Corporation (la lobby militare del Pentagono). In quel periodo venne anche pubblicato il libro ”The Jasons: The Secret History of Science’s Postwar Elite (La Storia Segreta della Scienza nella Guerra Fredda) di Ann Finkbeiner. Mentre i primi testi evidenziavano le macchinazioni del governo statunitense durante la guerra in Vietnam, il secondo rivelava l’esistenza di un’equipe segreta di scienziati che collaborarono con varie amministrazioni passate per Washington. Questo gruppo era conosciuto come “Jason”.

   L’origine di questo nome viene dalla mitologia greca, dalla storia di Jason (Giasone) e gli Argonauti alla ricerca del vello d’oro, oggetto che gli avrebbe dato vittoria e gloria. Ma nulla lega i nostri scienziati del Pentagono con i cercatori della leggenda greca, né con il vero Jason, che scoprì la pelle di montone dorata appesa ad un albero di Dodona, il luogo denominato Iperborea al Polo Nord. Jason era quindi un’equipe segreta di scienziati che collaboravano col potere, e come ci racconta il professore di matematica catalano Salvador López Arnal, nel 1971, Jason rappresentava un chiaro impegno politico di un gruppo di scienziati che includeva le eccellenze della scienza fisica e biologica, compresi alcuni premi Nobel nella propria disciplina. Link http://www.comedonchisciotte.org/site/modules.php?name=News&file=print&sid=5934

[15] Sarà un caso, ma in questo mondo esoterico alla fine non ci deve stupire nulla, Sinclair è anche un‘antica famiglia scozzese molto collegata con i Templari, che si rifugiarono in Scozia quando il loro Ordine du soppresso in Francia. In Scozia, da Robert Bruce in poi, ogni sovrano fu Cavaliere Templare ed in quella terra si sono intrecciate le vicende di Rosslyn, la famiglia Sinclair e l’Ordine Templare da cui sono venute letture culturali del templarismo. Proprio vicino a Rosslyn, sulla piccolissima isola di May, nel Firth of Forth, la profonda insenatura creata nella costa orientale scozzese dall’estuario del fiume Forth, secondo una tradizione massonica francese, sarebbe stata inizialmente trasferita, a bordo di nove navi, i documenti e le ricchezze degli ultimi Templari in fuga dal porto di La Rochelle. A Rosslyn, secondo molti studiosi, abita il segreto di William Sinclair e l’enigma di misteriosa pietra rossa avvolta da una forte energia, all’interno della cripta inferiore della Cappella scozzese che racconta la storia dei Cavalieri Templari.

   In Italia nel 2012 è nato il Clan Sinclair Italia. La sede è a Parma ma conta iscritti in tutto il Paese, in particolare nelle Marche. L’Associazione culturale ha lo scopo di approfondire la ricerca, lo studio e la diffusione dei valori del templarismo originario, che appartiene alla famiglia scozzese dei Sinclair e dei Rex Deus. Sino ad oggi l’unica sede, al pari di quella italiana, era a Wick, in Scozia. Presidente del Clan Sinclair Italia è stato nominato Tiziano Busca, vice presidente Massimo Agostini, tesoriere Davide Bertola, segretario Sven Boheme. Ian Siclair è presidente onorario, Lord Malcom Sinclair è Patron.

 “Con questo atto – spiega il presidente Busca – la famiglia Sinclair, testimone di un passato straordinario, ha voluto segnare il forte legame con l’Italia. La nascita di questa nuova associazione di ricerca è però anche una testimonianza di stima tra il Gran Maestro del Grande Oriente d’Italia, Gustavo Raffi, e la famiglia Sinclair, in particolare con Lord Malcom Sinclair, Lord d’Inghilterra, e Ian Sinclair archivista e bibliotecario della famiglia“.

http://www.grandeoriente.it/rassegna-stampa/2012/07/(adnkronos)-templari-e-ricerca-iniziatica,-nasce-il-clan-sinclair-italia.aspx#sthash.chlR5y56.dpuf

[16]  Sara sempre un caso, ma nel film Vallanzasca – Gli angeli del male, Kim Rossi Stuart che interpreta Vallanzasca dice “non sono un cattivo è che ho il lato oscuro un po’ sviluppato“. Sarà sempre un caso che Angela Corradi, una delle “pupe“ della banda in seguito diventata suora aveva una croce uncinata tatuata, pare sul seno. Guarda caso a Turatello il boss di Milano Francis Turatello andava in giro con una svastica d’oro appesa al collo e che, in carcere divenne il testimone di nozze di Vallanzasca, gli regalò un ciondolo a forma di svastica. E sarà sempre un caso, che nel 1976, Vallanzasca quando era uno dei latitanti più braccati d’Italia, vola in Cile e si sistema tra gli spalti per vedere la Coppa Davis. Afferma  Mario Campanella, giornalista, portavoce del Pdl Calabria, che nel 2004 realizzò, insieme a Maria Rita Parsi, una serie di interviste in carcere, a Voghera, all’ex bandito dagli occhi azzurri: “Renato Vallanzasca assistette alla finale di Coppa Davis Cile-Italia nel 1976. Imbarcandosi da Parigi sotto falso nome, andando a trattare con il regime cileno una latitanza che poi non si concretizzò: possibile che nessuno se ne accorse?“ Continua Campanella “Vallanzasca e la sua banda  avevano diversi miliardi di lire dell’epoca in tasca, frutto di sequestri che si erano chiusi a cifre ben diverse da quelle diffuse. Il regime cileno offrì loro una protezione, un ranch intero in cambio dell’arrivo dei soldi a Santiago del Cile, ma Vallanzasca mi disse che ebbe paura di essere successivamente scaricato e non se ne fece nulla“, conclude Campanella “Capisco che Panatta non possa sapere una cosa del genere ma mi chiedo come sia stato possibile a Vallanzasca raggiungere e contattare le autorità cilene, arrivare allo stadio di Santiago e passare del tutto inosservato. Misteri dell’Italia anni 70“. Non misteri degli anni ’70, ma il famoso lato oscuro del potere quello che è nascosto alla maggior parte delle persone.

[17] http://www.newnotizie.it/2011/06/27/melania-pm-sospeso-legale-ferraro-minacciato-militari/

[18] https://www.auricmedia.net/satanic-subversion-u-s-military/  

[19] https://fionabarnett.org/2018/09/04/michael-aquinos-last-desperate-attempt-to-silence-his-victims/

[20] https://comedonchisciotte.org/al-servizio-militare-degli-stati-uniti-e-satana/

[21] https://xeper.org/maquino/nm/AquinoVitae.pdf

[22] https://www.independent.co.uk/news/world/satanists-are-in-the-army-now-1099392.html 

[23] https://www.latimes.com/archives/la-xpm-2011-nov-26-la-na-air-force-pagans-20111127-story.html

[24] https://www.wnd.com/2016/02/u-s-air-force-paid-to-have-cadets-learn-witchcraft/

[25] https://www.military.com/daily-news/2019/11/01/satanic-temple-beliefs-study-group-now-available-us-naval-academy.html

[26] https://thesatanictemple.com/pages/about-us

[27] https://www.circlesanctuary.org/index.php/blog/Super-User/Page-17

[28] https://www.militaryreligiousfreedom.org/

[29] https://comedonchisciotte.org/al-servizio-militare-degli-stati-uniti-e-satana/

[30] https://www.catholicnewsagency.com/news/report-sees-new-hostility-to-religion-in-us-military-policy

[31] https://www.nbcnews.com/news/us-news/air-force-members-painted-satanic-symbols-historic-church-police-say-n810516

[32]https://www.afa.net/activism/action-alerts/2018/air-force-commander-bans-bible-from-base-display/

[33] Un esempio da manuale è stata la scalata di CL in Regione Lombardia.

Pubblicità

~ di marcos61 su dicembre 28, 2022.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: