NSA E IL CONTROLLO PSICHICO

 

 

La National Security Agency, o NSA (in italiano, Agenzia per la Sicurezza Nazionale), è l’organismo governativo degli Stati Uniti d’America che, insieme alla CIA e all’FBI, si occupa della “sicurezza nazionale”, modo mistificante e decisamente falso, per definire un organismo che difende gli interessi della Borghesia Imperialista USA. In particolare è l’ente incaricato della “sicurezza” nell’ambito interno, così come la CIA, è incaricata della “sicurezza” all’estero. L’NSA, infatti, ha la funzione di monitorare tutto il territorio nazionale statunitense per tutelarne l’integrità da attacchi di qualunque tipo, nonché proteggere i dati e i messaggi che giornalmente transitano attraverso uffici governativi, Casa Bianca, Pentagono, ambasciate ecc.

Essa è la l’asse portante per Echelon e soprattutto è stata denunciata da un suo ex dipendente Snowden per essere la struttura portante della dilagante e frenetica sorveglianza a cui il sistema internazionale dei gruppi imperialisti europei, americani e sionisti che ha il suo centro a Washington, cerca di sottoporre ogni individuo e ogni attività nel mondo intero e indica alcuni mezzi tecnici (procedure e programmi) per sfuggire ad essa e aggirarla e alcuni criteri (principi) con cui impostare la difesa della propria autonomia d’azione.

Ebbene l’NSA non è solo questo ma qualcosa di ben pericoloso e terrificante.

L’NSA per adempiere la sua missione di spionaggio ha sviluppato ed applicato le sue tecnologie in segretezza. Utilizzando un programma di delle onde EMF (frequenze elettromagnetiche)[1] nell’ambiente per l’intercettazione dei computer senza l’uso di cavi e l’individuazione di persone tramite le cariche elettriche dei loro corpi. Lo spionaggio dei segnali si basa sulla nozione che nell’ambiente qualsiasi cosa dotata di carica elettrica possiede intorno a sé un flusso magnetico che emette che emette onde EMF; la NSA e il Dipartimento della “Difesa” hanno sviluppato delle attrezzature digitali avanzate che possono analizzare a distanza tutti gli oggetti dotati di attività elettrica, siano essi organici o costruiti dall’uomo.

La rete di sorveglianza elettronica della NSA, ha la capacità di condurre operazioni di controllo psicologico occulto per fare in modo che a un soggetto sia diagnosticata una malattia mentale questa rete, si basa su dei congegni a composizione cellulare che possono controllare l’intero spettro EMF.[2]

Il campo bioelettrico di una persona può essere individuato a distanza in modo che essa sia controllata ovunque si trovi. Tramite le speciali apparecchiature EMF i crittologi della NSA possono leggere a distanza i potenziali evocati dalle onde elettromagnetiche; questi potenziali possono essere decodificati in pensieri e stati mentali una persona;  tale soggetto viene quindi controllato a distanza. Gli agenti NSA possono sintonizzarsi su chiunque all’interno degli USA (e non solo).

Lo spionaggio dei segnali della NSA usa la stimolazione EMF per il Controllo Neurale a Distanza (RNM) e per la Connessione Elettronica del Cervello (EBL).

La NSA ha attrezzature elettroniche esclusive che analizzano a distanza l’attività elettrica negli esseri umani; la loro mappatura del cervello generata dal computer può controllare in continuazione tutte le attività elettriche del cervello. La NSA registra e decodifica mappe del cervello individuali (relative a centinaia di migliaia di persone) per scopi di sicurezza nazionale; la stimolazione EMF è anch’essa adoperata dai militari per collegamenti cervello-computer.

Per scopi di sorveglianza elettronica l’attività elettrica dei centri del linguaggio del cervello in pensieri verbali del soggetto: l’RNM può inviare alla corteccia uditiva del cervello dei segnali in codice, permettendo così così comunicazioni audio dirette col cervello (scavalcando le orecchie).

Gli agenti NSA ne fanno uso per debilitare le persone stimolando in esse allucinazioni uditive tipiche della schizofrenia paranoide (e perciò da qui l’intervento della psichiatria a coprire il tutto).

Senza alcun contatto con la persona, il Controllo Neurale a Distanza (RNM) può tracciare l’attività tracciare l’attività elettrica della corteccia visiva del cervello di una persona e mostrare immagini cervello della persona su un monitor video; gli agenti NSA vedono ciò che gli occhi della persona sotto controllo stanno vedendo e possono vedere anche la memoria visiva. L’RNM può inviare immagini direttamente alla corteccia visiva, “scavalcando” occhi e nervo ottico; in tal modo gli agenti NSA possono collocare furtivamente immagini nel cervello nella persona sotto controllo mentre esso si trova in sonno REM[3] per scopi di programmazione cerebrale.

Discorsi, suono a 3D e audio subliminali possono essere inviati alla corteccia uditiva del cervello della persona e immagini possono essere inviate alla corteccia visiva: l’RNM può allertare le percezioni, gli stati d’animo ed il controllo motorio di una persona.

Lo spionaggio dei segnali della NSA possiede la capacità esclusiva di controllare a distanza e in modo non invasivo le informazioni contenute nel cervello umano, decodificando digitalmente i potenziali provocati dalle emissioni elettromagnetiche del cervello nella gamma da a 30 a 50 Hz, 5 milliwatt. L’attività neuronale del cervello crea un modulo elettrico mutevole che possiede un flusso magnetico mutevole e tale flusso emette un’onda elettromagnetica costante di 30-50 Hz, 5 milliwatt.

Nell’emissione elettromagnetica del cervello contenuti dei picchi e degli schemi chiamati: “potenziali evocati”.

Ogni pensiero, reazione, comando motorio, evento uditivo e immagine visiva del cervello hanno un corrispondente potenziale evocato o serie di potenziali evocati. Le emissioni EMF del cervello possono essere decodificate in pensieri attuali, immagini e suoni nel cervello della persona. Lo spionaggio dei segnali adopera la Stimolazione del Cervello via EMF come sistema di comunicazione per trasmettere informazioni (come anche messaggi al sistema nervoso) agli agenti dei servizi ed anche per trasmettere ai cervelli degli elementi impegnati in operazioni segrete (a un livello non percepibile).

La stimolazione EMF del cervello funziona inviando un segnale elettromagnetico a impulsi codificato in modo complesso per far scattare i potenziali evocati (eventi) nel cervello, formando così immagini visive e sonore nei circuiti neurali del cervello; la stimolazione EMF del cervello può inoltre alterare gli stati mentali di una persona ed influire sul controllo motorio.

Il collegamento cerebrale a due vie viene eseguito controllando a distanza informazioni audiovisive e nel mentre trasmettendo immagini vaghe alla corteccia visiva: le immagini sono nel cervello come schemi fluttuanti a due dimensioni.

Tutta questo succede poiché le classi dominanti stanno attuando contro le masse popolari, una guerra non dichiarata, fatta di atti che contribuiscono al peggioramento continuo delle condizioni di vita e di lavoro (i morti sul lavoro e di lavoro è l’aspetto più emblematico e lampante di questa guerra).

Si può dire che il mandante è il potere economico e il potere politico, quello delle sette e quello religioso siano i killer. Detto questo, se si analizza più profondamente la situazione è molto più complessa di quello che si possa credere, poiché sia la classe dominante sia gli altri poteri (politico religioso e quello delle sette), non sono una realtà omogenea, soprattutto dal 2007 quando la crisi generale del modo di capitalista è entrata nella sua fase terminale tutte le contraddizioni, si sono accentuate (capitale/lavoro, tra paesi imperialisti e popoli oppressi e tra i paesi imperialisti e le diverse frazioni della classe dominante).

E dentro questo quadro che si deve vedere questa guerra silenziosa (dove viene usato il controllo e condizionamento mentale/psichico) contro civili inconsapevoli e militari, da parte di organismi militari e dei servizi segreti, in barba e in sfregio a tutti gli accordi internazionali sui diritti umani che proibiscono la manipolazione non consensuale degli esseri umani (anche se sono detenuti).

Bisogna giungere a delle conclusioni politiche davanti a tutto ciò, che nella realtà in tutti paesi che si definiscono democratici, la forma politica reale che governa è dittatoriale (anche se mantengono le forme esteriori di una democrazia liberale).

Partiamo dal fatto che la dittatura moderna è una macchina poliedrica, che avendo più anime una protegge l’altra.

Non differisce però da quelle del passato per l’aspetto sociale, ossia: inibire la libertà qualunque essa sia, aumentare il controllo delle masse, dirigere le risorse economiche sempre verso l’alto a scapito della maggioranza della popolazione, sfruttare, utilizzare persone come cavie per i futuri prodotti commerciabili.

Le dittature in qualunque modo si esprima, generano sempre i soliti effetti sociali: aumento dell’ignoranza, impoverimento culturale, isolamento culturale e religioso in determinati ambienti impedendo un rinnovamento e l’innovazione del pensiero, sponsorizzazione di concetti fiduciari, aumento della povertà, precarietà del lavoro, difficoltà o impossibilità pratica nella nascita di nuove imprese e imprenditori o dell’innovazione tecnica quando parte dalla base, problemi sociali presunti più che sostanziali, frammentazione della popolazione tra culture diverse o tra zone diverse dello stesso territorio sponsorizzando una supposta e non reale integrazione.

Chi utilizzano?

Il panorama è anche qui vasto. Si parte da frange dei segreti dello Stato (definire deviati bisogna stabile rispetto a quale finalità), pubblica sicurezza, il clero che in una prima fase loro acquisisce le informazioni per poi passare in un secondo tempo all’azione.

Le informazioni possono essere acquisite con i classici metodi e oggi internet e la telematica moderna sono delle risorse efficaci in tal senso che vanno contro il singolo cittadino.

È sicuramente e involontariamente molto efficace, in tal senso, il singolo cittadino, che supponendo di essere in un mondo libero, confessa tutto e racconta liberamente quello che sa del prossimo e qui i confessori, il clero, il telefono e internet sono elementi di un’estrema efficacia per controllare le masse.

Chi reprime sono anche le Autorità stesse che ignorano il problema quando è posto dal cittadino, che è eliminato additandolo come un pazzo, sicuramente agendo direttamente in modo marginale e nei casi più complessi; agiscono di norma mercenari chiamati gang stalker, diventati oggi famosi poiché le loro gesta sono narrate da molti siti internet.

Gli stalker sono gli assaltatori assoldati dai dittatori di oggi, che colpiscono con le nuove armi invisibili, entrano nei domicili, creano la scenografia per simulare una psicosi, controllano e sabotano i computer e i telefoni dei perseguitati e altro ancora.

La maggioranza delle persone interessate è manovalanza a costo zero, (pagare questo mare di persone sarebbe un costo difficilmente sostenibile per chiunque) che agiscono personalmente nei ruoli più semplici ed essenziali in questo lavoro, ossia: fanno da delatori, spie, gli attori per inscenare la psicosi di una vittima, firmano documenti ufficiali con informazioni mendaci, denunciano, fanno testimonianze false, piantoni, e tutti i lavori legalmente più rischiosi.

In questo modo grazie ad una prima remunerazione economica, con l’inganno o minacce, questa immensa manovalanza è costretta a lavorare in forma gratuita, sotto ricatto e rischiando di sparire per sempre se dovesse essere incolpata di qualcosa.

Questi si riducono a una vita peggiore delle loro stesse vittime, non più liberi del loro tempo e costretti a offrire la loro opera a ogni ora del giorno e della notte. Questi figuri sono le persone più impensabili e sempre molto vicini alla vittima: genitori, parenti, amici, collegi di lavoro, un nuovo partner, il negoziante, dove di solito compriamo il vicino di casa, eccetera.

Sono anche inseriti poliziotti, carabinieri corrotti o ingannati con delle menzogne. È basilare in questa repressione invisibile il controllo della psichiatria che ha un ruolo importante in quest’attività per eliminare fisicamente un soggetto o quantomeno, screditarlo rendendolo ufficialmente non più attendibile, in questo modo la dittatura elimina le possibili testimonianze del suo malaffare.

 

 

 

[1] Le EMF sono linee invisibili di forza che si creano sempre quando la corrente viene generata o usata. Le EMF sono prodotte dalle linee elettriche, installazioni elettriche, strumenti e apparati elettrici. La frequenza delle onde elettromagnetiche si misura in hertz (Hertz o ciclo per secondo). La gente è esposta ai campi elettrici e magnetici, però la preoccupazione degli scienziati è rivolta soprattutto ai campi magnetici. In questo foglietto illustrativo si tratterà solamente dei campi magnetici che hanno una frequenza di 60Hz la frequenza estremamente bassa associata agli elettrodotti.

 

[2] http://posta42b.mailbeta.libero.it/cp/ps/Mail/MailmessagePrint

 

[3] Lo stadio REM è caratterizzato da un EEG a basso voltaggio con frequenze miste. L’EEG del sonno REM ricorda molto quello dello stadio 1 (Durante lo stadio 1 l’attività alfa diminuisce, il pattern di attivazione scarso, L’EEG è costituito principalmente da onde di basso voltaggio di frequenza mista tra i 3–7 Hz. I movimenti degli occhi sono ancora presenti ma lenti, rotanti e oscillatori – non in opposizione di fase come nella fase REM – l’elettromiogramma mostra una attività tonica persistente benché di intensità inferiore rispetto alla veglia), se non per le caratteristiche scariche di onde con la caratteristica morfologia a ‘dente di sega’. Compaiono le onde PGO (ponto-genicolo-occipitali), l’attività dell’ippocampo si fa sincronizzata con la comparsa di onde theta. Lo stadio prende il nome dai i movimimenti oculari rapidi e per il basso tono dei muscoli mentonieri. Inoltre questa fase è caratteristica per la paralisi dei muscoli (per evitare di mimare i sogni) e perché è quella in cui si verificano prevalentemente i sogni. Il cervello consuma ossigeno e glucosio come se il soggetto fosse sveglio e stesse svolgendo un’attività intellettuale. Se ci si sveglia in questa fase si è perfettamente orientati. Questo stadio è caratterizzato anche da un controllo più impreciso delle funzioni vegetative dell’organismo, infatti la pressione arteriosa aumenta e subisce sbalzi, la frequenza cardiaca aumenta e possono comparire extrasistoli, aumenta la frequenza respiratoria che si fa più irregolare inoltre è in parte compromessa la termoregolazione. Si possono verificare erezione del pene nell’uomo e modificazioni genitali nella donna. Il sonno REM tende a ridursi con l’avanzare dell’età e raggiunge un picco all’età di 1 anno per poi diminuire in favore del sonno non-REM.

Annunci

~ di marcos61 su aprile 14, 2016.

Una Risposta to “NSA E IL CONTROLLO PSICHICO”

  1. fernando de nardis teramo italia soffro di spionaggio psichico industriale onde elettromagnetiche a distanza canalizzazione neuronica bicamerale con operazione chirurgica una vera carognata porcata sono innocente da diciassette anni liberatemi per sempre in diciassette anni mai nessun contatto mai nessun tipo di aiuto io ci sto’ ad essere aiutato dalla mafia italiana ma sono ostinati a non aiutarmi non vorrei che e’ soltanto il male che mi pervade vorrei che tutto cio’ fosse soltanto un brutto sogno spionaggio psichico a chi rivolgersi per uscirne? contatti jaypitjosh@virgilio.it…….

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: