VAMPIRI DI ENERGIA

Il termine vampiro suscita pensieri e immagini che ricordano il Conte Dracula e altri stereotipi demoniaci.

Per quanto riguarda il nostro discorso si potrebbe parlare di vampirismo energetico. Alcuni individui, con la sola presenza, sembrano attingere dalle energie di quelle persone non protette che si trovano vicino a loro. Spesso si trovano insieme a una vittima che mostra i classici segni di questo salasso di forze.
I sintomi tipici comprendono: astenia generale, mancanza di stimoli ed energia, un fisico emaciato, una carnagione pallida, ed un senso diffuso di debolezza. Queste vittime tendono anche ad essere persone molto suggestionabili. Il partner dominante (il vampiro di energia) si oppone sempre ad un trattamento che funziona o ad una protezione alla loro vittima.
Per lo più questi vampiri energetici involontariamente, sono persone normali. Sono dei tipi tristi, riescono a danneggiare gli altri mediante un salasso telepatico delle risorse energetiche delle loro vittime. La semplice separazione dei due apporta degli immediati degli immediati cambiamenti positivi nella vittima.
Dal mio punto di vista sarebbe corretto usare il termine di “parassitismo psichico” nei casi in questo assorbimento di energia è involontario e inconscio. Se l’effetto è invece il risultato di un’offensiva psichica premeditata, sarebbe meglio definire l’autore un vampiro energetico.
Si potrebbe osservare questo processo in atto in ogni raduno pubblico; più sono le persone presenti, e più sarà facile individuarlo. Potrebbe essere una riunione di famiglia, una lezione, o un incontro al cinema. Oppure un seminario o un gruppo di studio. Anzi questi ultimi sono degli ottimi luoghi di osservazione. Questi tipi se sentono qualcosa che non sono d’accordo o li ferisce lanciano delle occhiate tra le più sinistre che ci siano.
 
Un’altra spiegazione di questo assorbimento di energia è la vicinanza coatta, cioè lo spazio vitale che queste persone condividono. L’esposizione giornaliera spesso provoca una notevole percezione extrasensoriale tra le parti.
Inoltre più un individuo è sensibile a livello psichico, maggiore è la possibilità che lui o lei sia influenzato dalle emozioni e dai pensieri degli altri. E ciò che accade in particolare con le persone più importanti.
Tra le persone comuni, c’è chi da, i neutrali (la maggioranza delle persone appartengono a questa categoria) e chi prende. La combinazione più frequente di parassitismo psichico (assorbimento di energia) si verifica tra moglie e marito, e tra madre e figli. Se l’esposizione alla presenza di qualche persona che esige costantemente la nostra attenzione e il nostro tempo e tutto ciò ci fa sentire spossati, si tratta di un vampiro di energia.
Ci sono dei metodi molto semplici per proteggersi.
– Tenere la testa inclinata in avanti, chiudendo la bocca quando non ci rivolgiamo alla persona.
– Quando si incrocia il suo sguardo, guardare solo il suo occhio sinistro.
– Incrociare le braccia, le caviglie o le gambe; porre le bracia incrociate all’altezza del plesso solare.
– Non sedere nè rimanere in piedi direttamente di fronte alla persona.
Annunci

~ di marcos61 su marzo 30, 2016.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: