IL TASER E’ STATO USATO A MILANO

Già da tempo affermavo le cosidetta armi “non letali” come il Taser si stanno diffondendo in tutti gli ambienti anche in Italia. Nei quotidiani del 13 febbraio 2013 ci informano che era stato arresto a Milano il gestore di Dragon Club, con l’accusa di utilizzare il locale come un deposito di armi di cui si riforniva all’estero. E, in effetti, nella palestra furono sequestrati una pistola calibro 3,57 magnum con 118 proiettili, un manganello, due mazze e appunto un Taser.[1]

Ora, sempre a Milano, è accaduto un fatto di cronaca nera, che visto l’utilizzo di un Taser. È accaduto prima di Natale, dove un marocchino irregolare e con precedenti, è entrato in una portineria di Corso Buenos Aires per rapinare il custode dello Sri Lanka. Il magrebino prima l’ha picchiato con calci e pugni e poi l’ha tramortito con la pistola elettrica, due ore dopo è stato arrestato nel mezzanino della stazione della metropolitana della fermata Loreto.[2]

Questo fatto di cronaca nera, dovrebbe lanciare una segnale di allarme sulla diffusione e sull’inevitabile uso di queste armi “non letali”.

Annunci

~ di marcos61 su dicembre 27, 2013.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: