SU MOSSAD, BERTOLI E GLADIO

Nel Link http://xoomer.virgilio.it/sitoaurora/Covert/Mossad_girls.htm si trova delle foto di donne che sarebbero delle agenti del Mossad, queste foto sono tratte da un articolo in inglese preso nel Link http://www.doubtcome.com/images/girls1.htm dove si parla di agenti donne CIA e MOSSAD.

 Le ipotesi che mi vengono in mente sono diverse:

1° Una burla.

 2° Un’operazione di disinformazione.

3° Lotta tra bande diverse all’interno dei servizi segreti o tra servizi di diversi paesi.

4° Qualcuno all’interno o per disgusto o per paura comincia a lanciare delle informazioni.

Non dimentichiamo che il MOSSAD è uno dei migliori servizi segreti del mondo. In Italia ha operato spesso e volentieri: nell’uccisione di dirigenti della resistenza palestinese, Bertoli lo stragista falso anarchico è passato diverso tempo in Israele, e risaputo da tempo i rapporti con Ordine Nuovo nel Veneto, c’è la tesi che a Ustica ad abbattere l’aereo siano stati gli Israeliani in quanto ritenevano che portasse materiale nucleare in Iraq, sappiano che hanno l’appoggio in tutte le comunità ebraiche dove il sionismo è predominante.

Dopo l’11 settembre c’è stata una simbiosi tra azioni politiche militare degli imperialisti USA e dei sionisti, aggiungendo che hanno avuto carta bianca per operazioni sporche in tutto il mondo (rapimenti, torture ecc.). Ma questo agire al di sopra di tutte le leggi e regole ha suscitato reazioni anche per motivi non certo nobili (molti apparati sia polizieschi che spionistici che non siano completamente asserviti agli USA non possono certo gioire) e perciò avere delle reazioni, che vanno ad esempio nell’incriminare gli agenti della CIA per il rapimento di A. Omar o fughe di notizie.

Torniamo a Bertoli, durante le indagini sul Gladio saltò fuori un insieme di fascicoli personali dei soggetti presi in considerazioni per l’inserimento nella struttura Gladio di persone che avrebbero dovuto inserire nella struttura Gladio. Tutti elementi fascisti del tipo del Zorzi, Nardi e …Bertoli. Ma il bello non è finito il PM Casson dopo un “indagine” stabilisce che è un caso di omonimia questo Bertoli da reclutare nella Gladio non è il Bertoli stragista.

 C’è una cosa che del PM Casson si sa poco, egli è uno di quelli che ha contribuito all’affossamento delle indagini all’inizio degli anni ’90 delle indagini su. Piazza Fontana. Egli “litiga” (io ritengo una sceneggiata per ottenere l’affossamento delle indagini) con Salvini che stava seguendo queste indagini, da cui erano emerse non solo ruolo dei fascisti, ma una nuova struttura presente in quell’epoca i Nuclei di difesa dello stato, formazioni miste civili (fascisti) e militari, e che queste strutture c’erano agenti della CIA. Mentre il PM Casson rimaneva fermo alla struttura Gladio (quella sacrificabile). Da queste indagini sarebbero potuto emerge una struttura fascista, americana e sionista che operava in Italia (nessuno a mai spiegato cosa faceva Bertoli in Israele).

Da tempo assieme ad altri compagni denunciamo l’esistenza di una Gladio carceraria (il silenzio su questa struttura alla complicità si deve anche molti “rivoluzionari” “antagonisti”, che non possono non sapere poiché queste denunce sono pubbliche tanto che era uscito un articolo sul Manifesto del 2006 che il DAP aveva varato un ordine di servizio che istituisce una rete spionistica interna alle carceri) ma se c’è la Gladio carceraria vuol dire che c’è una gladio che opera su tutto il territorio nazionale e che ha collegamenti con USA e Israele.

Advertisements

~ di marcos61 su luglio 12, 2011.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: