ANSIA NUOVA SOSTANZA PER GUARIRE

ANSIA, “NUOVA” SOSTANZA PER GUARIRE E COCA-DIPENDENZA LEGATA A GENI RICOMPERSA

 

   La scoperta di una sostanza chimica responsabile dello sviluppo cerebrale e delle riparazioni cellulari in caso di danneggiamenti, un composto del cervello chiamato FGF2, apre delle “speranze a depressi e ansiosi, ma soprattutto potrebbe portare alla creazione di nuovi farmaci, per la felicità dell’industria farmaceutica.

   La rivista Neuron pubblica un articolo, dove sostiene che recenti studi che la dipendenza dalla cocaina si deve ad alterazioni geniche in una zona del cervello.  Durante gli esperimenti, i ricercatori guidati da Regina M. Carelli dell’Università North Carolina di Chapel Hill hanno usato microscopici elettrodi nel cervello dei topi per registrare e individuare il rilascio del neurotrasmettitore dopamina dalla regione chiamata Nucleus Accumbens . Quasi tutti i farmaci di abuso provocano un rilascio di dopamina da questa regione, che fa parte del sistema cerebrale della ricompensa. La sostanza attiva i neuroni in altre parti del cervello, generando la piacevole sensazione associata al consumo di queste droghe. Gli scienziati hanno inizialmente addestrato i topi ad autosomministrarsi la cocaina premendo una leva quando si accendeva una luce nella gabbia. Poi hanno smorzato questo comportamento sostituendo una soluzione salina alla cocaina. Infine, hanno nuovamente reintegrato la cocaina. Le misurazioni hanno rivelato tre tipi distinti di rilascio di dopamina dal Nucleus Accumbens: un segnale immediatamente prima della pressione della leva (che avveniva anche quando i topi non ricevevano cocaina), che secondo gli scienziati rifletterebbe la motivazione di ottenere la droga; un altro segnale subito dopo aver premuto la leva (che declinava rapidamente quando la cocaina non era fornita), che potrebbe codificare l’associazione appresa fra stimoli ambientali e droga; e un terzo segnale spontaneo, diverso dal secondo, associato con i livelli di cocaina nel sistema dei topi, che potrebbe attivare i circuiti cerebrali associati con gli effetti piacevoli della droga.

   I cambiamenti persistenti che avvengono in questi circuiti cerebrali, evidenziando le vie molecolari regolate dalla cocaina che potrebbero diventare target di farmaci contro la dipendenza. Tutto per la felicità dell’industria farmaceutica.

City venerdì 15 maggio 2009

Advertisements

~ di marcos61 su maggio 15, 2009.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: